Giorno 11 ottobre 2019 ha avuto luogo la cerimonia di Apertura e la celebrazione della XXIX Charter Night del Club Lions Siracusa Eurialo, che ha visto la partecipazione di un gran numero di persone per un galà imperniato sull’amicizia, sulla condivisione e sulla piacevolezza di partecipare agli altri gli esiti delle azioni umanitarie attuate e da realizzare.

Il Presidente in carica del prestigioso Club siracusano, dott. Giorgio Di Pietro, ha salutato la vasta platea attraverso un primo momento di doveroso ricordo di Dodo Matarazzo, socio ed amico venuto a mancare recentemente, il cui ricordo indelebile ha lasciato un grande vuoto in tutti per la bellezza della persona, per la spiccata affabilità e per quel sorriso gioviale e caldo, donato a tutti anche nei momenti meno facili della vita, che purtroppo ha dovuto attraversare a causa della malattia, che lo ha portato via ai suoi affetti ed al suo amato Club, di cui andava fiero. Il presidente Di Pietro ha illustrato ai presenti la figura del socio Dodo e l’idea portata avanti: è stato chiesto alla moglie Nadia ed ai figli, presenti alla serata, di donare al Club il distintivo di Lion, che Dodo ha portato con grande orgoglio di appartenenza, il quale è stato apposto sul labaro del Club, a perenne memoria di un socio prestigioso e di un volontario degno di nota, a ricordo indelebile di un Lions esemplare quale egli è stato: “Si sentirà la mancanza di Dodo –ha affermato il Presidente- ed oggi la presenza della moglie Nadia e delle figlie in sala onora la serata, in quanto egli sarebbe stato sicuramente contento del fatto che la sua famiglia fosse presente nel momento più solenne per il Club, in quanto lui lo avrebbe vissuto con grande entusiasmo come era nel suo stile”.

Nel celebrare la ricorrenza della XXIX Charter, il Presidente ha sottolineato che la cerimonia rappresenta un’occasione importante, che può dirsi simile a quanto solitamente avviene in ogni qualsiasi famiglia, quando ci si incontra tutti insieme per celebrare una festività. La celebrazione della Charter per il Club Siracusa Eurialo, per tradizione, si associa all’Apertura dell’anno sociale, che sarà basato su azioni di servizio significative che mireranno a coinvolgere tutti i soci. Il Presidente ha espresso l’intenzione di guidare con grande umiltà il Club, spiegando che i veri leader del Club sono i soci con il loro senso di appartenenza e con l’attiva partecipazione. “C’è una sfida che oggi un Club e chi lo guida deve affrontare, aumentare l’affiliazione ed i sodalizi, valorizzare i soci presenti e questo si può fare solo essendo carismatici verso chi ci circonda e solamente adattandoci alla popolazione delle nostre città. Questo significa realizzare progetti importanti per la comunità nel rispetto delle preferenze delle persone, continuare a coltivare ed a non disperdere le nostre tradizioni e le linee di indirizzo, ma, anche, ad essere aperti alle nuove metodologie operative, a minimizzare le vecchie abitudini se i soci non sono entusiasti. La chiave di volta per essere efficaci è fare autocritica e riflettere sulle nostre azioni”.

L’intervento del Presidente in carica, dott. Di Pietro, ha voluto centrare l’attenzione su un problema, che grava sull’associazionismo in generale, cioè quello della perdita dell’interesse e dell’allontanamento dei soci. A tal proposito, ha evidenziato gli esiti di un’indagine molto interessante effettuata dal Club in merito al livello di soddisfazione dimostrato da ciascun socio, allo scopo di raccogliere suggerimenti e proposte di attività ed iniziative per il futuro. “Il socio Giuseppe Daidone ebbe tale idea durante l’anno del Presidente che mi ha preceduto, Martino Spampinato, e con l’allora Responsabile del Comitato Incremento Soci Carmelo Cappuccio si è potuto attuare un esame attento ed approfondito dello stato d’essere del Club Siracusa Eurialo, il quale ha aiutato ad individuare punti di forza e di debolezza del Club ed è servito a costruire, quindi, le azioni programmatiche per l’anno in corso”, ha spiegato Di Pietro.

“I dati della rilevazione sui soci mi convincono che questa rappresenta la fotografia del Lions Club Siracusa Eurialo e dei suoi soci e i dati mi persuadono a pensare che rappresentiamo la parte illuminata della società civile, capace di organizzarci in sussidiarietà, che possiamo rappresentare la parte profetica nel difendere e nel diffondere la tutela dei beni comuni, per la quale vale la pena spendersi, conquistando sul campo il diritto a fare opinione nei processi decisionali pubblici. Queste sono le linee di indirizzo che i soci consigliano. Esse costituiranno la vision dell’anno sociale che mi onoro di presiedere”, ha concluso il Presidente.

La serata è proseguita con la consegna, da parte del presidente Di Pietro, del Progressive  Melvin Jones Fellow al socio dott. Umberto Vanella, segretario della VII  Circoscrizione pro-tempore, per il raggiungimento di un importante obiettivo con un grande ed encomiabile impegno, grazie alla coraggiosa idea progettuale ed alla organizzazione della “Partita dei Leoni”, avvenuta il 31 marzo 2019, con i quali i Clubs aderenti all’iniziativa hanno donato oltre 5.000$ alla LCIF ed hanno donato all’ASP Siracusa un innovativo sistema wireless di monitoraggio materno-fetale. E’stato sottolineato l’impegno primario del LC Siracusa Eurialo, da subito sostenitore dell’idea, impegno premiato con un’importante raccolta che ha contributo, unitamente alle altre risorse proprie destinate, a raggiungere e superare l’obiettivo di Campagna 100 per LCIF nell’anno sociale precedente, che si tradurrà nel ritorno sul territorio del 15% di quanto donato per progetti sul territorio.

Graditi ospiti, che hanno portato il loro indirizzo di saluto ed augurio, il Past Presidente del Consiglio dei Governatori avv. Salvatore Giacona, il Past Governatore e Direttore del Centro Studi “E. Grasso”  ing.  Salvatore Ingrassia, il Presidente della VII Circoscrizione ing. Roberto Monteforte, il Presidente della Zona 19 dott. Salvatore Calafiore.

Parole di elogio sono state espresse per un Club solido e capace di condurre campagne di grande impatto solidale, adoperandosi per il servizio disinteressato e per il territorio, nel quale opera con grande dedizione, con l’incitazione a proseguire su questa direttrice.

Molti i Presidenti dei Clubs della VII Circoscrizione presenti, all’insegna di una quanto più ampia condivisione del senso di appartenenza ed amicizia, nonché vari Officers Distrettuali e di Clubs.




Facebook

Seguici su