Attività Anno Sociale 2016-17

Raccogliendo l'invito del Comitato “La Scuola come valore sociale” del distretto 108Yb, in occasione delle Celebrazione per il Centenario del LCI, il Lions Club Siracusa Eurialo ha proposto ad una scuola siracusana l'istituzione di una borsa di studio intitolata a "Melvin Jones, fondatore del Lions Club International",  da destinare a un giovane meritevole e bisognoso, che abbia superato l'esame di scuola media inferiore, in modo da sostenerne le spese scolastiche (materiali, libri) per i cinque anni della scuola superiore e combattere il rischio di dispersione scolastica che potrebbe derivare da un disagio economico della famiglia, promuovendo così il diritto–dovere all’istruzione e formazione.
La proposta è stata accolta con entusiasmo dall'Istituto Comprensivo "Salvatore Raiti" di Siracusa, e dopo aver avviato le attività preparatorie con la raccolta delle istanze si è giunti all'individuazione dell'allievo meritevole: si tratta di Andrea Scattamaglia, classe 2001, che continuerà gli studi presso un'istituto professionale siracusano.
La celebrazione della  consegna della "borsa di studio" è avvenuta il 29 giugno presso l'Istituto Raiti: al giovane Andrea (accompagnato dalla mamma) il presidente Umberto Vanella e il dirigente Scolastico Angela Cucinotta hanno consegnato una pergamena, a ricordo dell'evento.
Presenti al toccante momento il presidente eletto Santo Gallo, il delegato del Club per il service Carmelo Cappuccio e il "tutor" Salvatore Tondo  -psicologo dell'ASP 8 di Siracusa- che seguirà per i prossimi 5 anni l'avanzamento degli studi di Andrea, nonchè la docente Paola Sciamarelli che ha fatto da raccordo tra il Club e la scuola per questo progetto.

«Non si può andare lontani finchè non si fa qualcosa per qualcun altro»
(Melvin Jones, fondatore del Lions Clubs International, 1917)
 
View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeIdd6448e8afe

Raccogliendo l’invito del delegato distrettuale Caterina Munafò del service permanente di interesse nazionale “I lions italiani contro le malattie killer dei bambini - MK ONLUS”, il Lions Club Siracusa Eurialo ha messo in campo le sue risorse umane per individuare un “contributo” che potesse rappresentare davvero un “valore” per supportare la sopravvivenza, lo sviluppo e il progresso della popolazione del Burkina Faso.
Grazie ai contatti personali curati dal Presidente del Club Umberto Vanella, ACER ITALY, società italiana del gruppo produttore mondiale di hardware, ha donato al Lions Club Siracusa Eurialo un gruppo elettrogeno diesel della potenza elettrica di 30kVA in trifase, funzionante e da poco dismesso dal Call Center del Sud Europa per modifiche all’impiantistica.
Il Club Siracusa Eurialo ha a sua volta donato il gruppo elettrogeno a MK onlus, che ha individuato la destinazione finale: l’orfanotrofio di Fada N’Gourma.
Con una corsa contro il tempo, il Club Siracusa Eurialo si è fatto carico dei lavori di dismissione nella sede di ACER, spostamento e consegna al trasportatore incaricato, avvenuti sabato 8 ottobre 2016. Il gruppo è partito ed è arrivato a Treviso il 13 ottobre, dove è stato consegnato e caricato nel container con tutte le merci ed attrezzature di MK onlus, poi partito con destinazione Burkina Faso il 17 ottobre.
A memoria della donazione, il 21 novembre 2016 è stata apposta una targa.
Finalmente, dopo tante traversie, il gruppo elettrogeno è arrivato a destinazione, e grazie all'impegno di MK Onlus e dei Lions locali verrà messo in servizio.

View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeId1104fe90be

 



Sabato 10 giugno 2017, alle 9.30,
nella sala conferenze della Camera di Commercio di Siracusa si svolgerà l’evento “100 anni di salute!”, promosso dal Lions Club Siracusa Eurialo in occasione del Centenario del Lions Clubs International (fondato il 7 giugno 1917 negli USA da Melvin Jones) ed al quale hanno aderito l’Assessorato regionale della Salute e l’ASP 8 di Siracusa, confermando ancora una volta una sinergia nata negli anni scorsi tra il Distretto Lions Sicilia e la Regione Siciliana con la sottoscrizione di  protocolli di intesa di respiro regionale.
In particolare, si dà così attuazione operativa al protocollo siglato il 23 ottobre 2013 per la diffusione degli screening per la prevenzione dei tumori della mammella, del collo dell’utero e del colon retto, già attivati presso tutte le ASP regionali ma che vede nella collaborazione del Lions Clubs International un importante supporto informativo aggiuntivo.
Nell’incontro di sabato non si parlerà solo di screening oncologico, ma si vuole focalizzare l’attenzione su diversi temi, a testimonianza dell’importanza della prevenzione sanitaria durante tutto l’arco della vita.
L’evento è stato illustrato stamane nel corso di una conferenza stampa presieduta da Umberto Vanella, presidente del Lions Club Siracusa Eurialo, alla quale hanno partecipato il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta ed il responsabile dell’Unità operativa Educazione alla Salute Alfonso Nicita.
La partecipazione all’evento di sabato del dirigente generale del Dipartimento Pianificazione Strategica dell’Assessorato regionale alla Salute Ignazio Tozzo e del direttore generale dell’ASP 8 di Siracusa Salvatore Brugaletta, che apriranno i lavori insieme al presidente del Lions Club Siracusa Eurialo Umberto Vanella, sancisce l’impegno delle istituzioni nel “fare sistema” con le organizzazioni di volontariato per promuovere la “salute” del cittadino, intesa nella sua accezione più ampia di “benessere psicofisico” e non come mera “assenza di malattie”. “Piuttosto – ha spiegato il presidente Umberto Vanella - la diffusione e la sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione secondaria mira proprio a promuovere l’interesse verso la propria salute attraverso dei controlli che possono impedire o ridurre l’evoluzione di patologie altrimenti sconosciute a chi ne è affetto”.
Nel suo intervento il direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Brugaletta ha sottolineato l’importanza della sinergia e della preziosa collaborazione con le organizzazioni di volontariato e con il Lions Clubs International, con cui si è congratulato per il traguardo raggiunto, “da sempre sensibili al bene individuale e collettivo della salute – ha detto – attraverso strategie di interventi integrati che possono migliorare la qualità di vita dei cittadini. La battaglia per la prevenzione è fondamentalmente una battaglia culturale – ha detto -. Non è pensabile pensare alla salute quando si è entrati nella malattia. Quando il volontariato partecipa per cambiare la cultura e per contribuire a divulgare gli strumenti di prevenzione a disposizione dei cittadini il successo è assicurato. La salute va tutelata e difesa quando c’è”.
Il responsabile dell’Educazione alla Salute Alfonso Nicita ha parlato dell’importanza delle campagne di prevenzione attuate dall’Azienda secondo il Piano varato dall’Assessorato regionale della Salute e di corretti stili di vita, indispensabili a mantenersi in salute. “La prevenzione – ha detto – dà più anni alla nostra vita, ma dà anche più vita ai nostri anni”.
I temi proposti rispecchiano l’impegno dei Lions a livello mondiale, attuato attraverso campagne di prevenzione sul diabete, sulla sordità, sulle malattie rare, sui tumori (soprattutto in età giovanile), e la loro esposizione è affidata ai responsabili di settore dell’ASP 8 di Siracusa che quotidianamente trattano tali tematiche: Giuseppe Reale e Massimo Tirantello, direttori rispettivamente del reparto di Otorinolaringoiatria e di Neonatologia e Utin dell’ospedale Umberto I di Siracusa parleranno di sordità ed altri screening in età neonatale, la responsabile del Centro gestionale screening Sabina Malignaggi parlerà degli screening per la prevenzione oncologica, Salvatore Italia, direttore della Medicina interna dell’ospedale di Avola tratterà dell’importanza della prevenzione di sovrappeso, obesità e diabete, Dario Genovese direttore del Servizio Trasfusionale parlerà di infezioni trasmissibili con le trasfusioni. Infine gli interventi dell’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Siracusa, Giovanni Sallicano su politiche sociali, sanità e disagio, e del dirigente generale Ignazio Tozzo sull’importanza della prevenzione come strumento di sostenibilità del sistema sanitario.

View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeIdbd03d78937

 

In tutto il mondo i Lions sono costantemente impegnati nel promuovere l’impegno diretto dei soci nella prevenzione e nel supporto delle emergenze, nonché nel diffondere la cultura della prevenzione affinchè le persone sappiano come comportarsi in caso di emergenza. Tale impegno si concretizza in un programma permanente noto come LIONS ALERT. 
Poiché nelle scuole, luoghi “sensibili” in caso di emergenze e calamità naturali, la gestione dell’emergenza è un problema rilevante e comporta altresì l’obbligo di garantire un’organizzazione dell’emergenza coerente con le prescrizioni vigenti, il Lions Club Siracusa Eurialo ha voluto attuare ancora una volta il motto WE SERVE verso la comunità offrendo ad una rete di scuole l’organizzazione e l’erogazione di un corso per addetti antincendio rischio elevato della durata di 16 ore, conforme al DM 10/03/1998.
Il corso è stato erogato dal 2 al 18 maggio 2017 presso il 7° Istituto Comprensivo “Costanzo” di Siracusa, in collaborazione con società qualificata.
15 partecipanti provenienti da 5 scuole siracusane hanno partecipato con profitto all’attività d’aula ed all’esercitazione pratica (in presenza di fuoco).
Gli attestati sono stati consegnati ai 15 partecipanti in occasione di una cerimonia alla quale hanno presenziato il presidente del Lions Club Siracusa Eurialo Umberto Vanella, il dirigente scolastico del 7° Istituto Comprensivo “Costanzo” Roberta Guzzardi e il responsabile multidistrettuale e coordinatore per il Distretto 108Yb del programma “Lions Alert” Antonio Rizzo.
“Abbiamo sfruttato le competenze interne al Club -ha affermato il presidente Umberto Vanella- per soddisfare un’esigenza diffusa, ossia la formazione degli addetti antincendio ed alla gestione dell’emergenza, ma spesso non interamente sanata soprattutto per la mancanza di risorse economiche nelle scuole per attuare tutti gli obblighi formativi, il cui valore di mercato per 15 partecipanti supera i 2.000 euro. Ovviamente il percorso è stato curato nei minimi dettagli, affinchè fosse comprovata la sua validità secondo le vigenti disposizioni di legge. Siamo contenti del riscontro positivo da parte di 5 istituti siracusani e del raggiungimento dell’obiettivo formativo”.
“E’ importante promuovere la diffusione della prevenzione dei rischi, ma è altrettanto importante esser pronti a gestire le situazioni critiche che derivano delle calamità naturali -ha affermato Antonio Rizzo-. Per questo motivo l’azione del programma Lions Alert è continua e capillare sul territorio per promuovere il coinvolgimento delle istituzioni per una fattiva sinergia con i Lions”.


View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeIdb013df2822

Sembrava impossibile, ma la caparbietà dei Lions non ha limiti! Progetto fortemente voluto dai due clubs, il 27 maggio 2017 si è celebrato a Roma il Gemellaggio tra i Lions Clubs Siracusa Eurialo (108Yb) e Roma Parco Nomentum (108L).
I presidenti Umberto Vanella e Maria Paola Tallini hanno sottoscritto il Patto di Gemellaggio attuando così uno degli scopi fondamentali del Lionismo, ossia “unire i club con vincoli di amicizia, fratellanza e comprensione reciproca”.
Un festa di Amicizia celebrata in modo “sui generis”: infatti lo scenario è stato quello del 65° Congresso Nazionale del Multidistretto 108, tenuto appunto a Roma dal 26 al 28 maggio.
Occasione unica per i due club (e forse la prima in assoluto nel suo genere), quella di riunirsi in occasione di un evento che è già dipersè una festa di Amicizia, ossia il Congresso. Insomma, una festa nella festa!
Un grazie particolare va al Governatore del Distretto 108L, Eugenio Ficorilli, che ha reso possibile che l’evento fosse un “fuori programma” del Congresso, celebrato prima dell’inizio dei lavori congressuali.
Ha fatto gli onori di casa il 1° vicegovernatore eletto del Distretto 108L Leda Puppa, che ha presenziato in vece del Governatore Ficorilli, presentando i soci del club romano, quei “ragazzacci”  -come ha amato definirli- che esprimono una esuberante e coinvolgente simpatia.
Con l’amore manifesto per la Sicilia e per Siracusa in particolare, Leda Puppa ha inteso così accogliere i soci del Lions Club Siracusa Eurialo, che hanno colto l’occasione per invitarla insieme agli amici romani a visitare Siracusa in occasione della “conferma” che avrà luogo nel prossimo anno sociale.
Altresì, grande emozione per il Club Siracusa Eurialo hanno destato le parole del Governatore del Distretto 108Yb, Vincenzo Spata, che ha esaltato anche in tale occasione l’attivismo del club siracusano (al suo secondo gemellaggio nell’anno sociale), auspicando che questo gemellaggio sia foriero di scambi e sinergie soprattutto nell’attuazione dei services del Lionismo.
Considerata la mole di impegni congressuali e di eventi collaterali, la cerimonia si è distinta per brevità e sintesi degli atti formali, ma la sera le delegazioni dei due clubs si sono riunite in un noto locale della giovane movida romana per condividere la convivialità in modo assolutamente informale e sostanziale, confermando così il piacere dello stare insieme in amicizia.
I presidenti dei due clubs, Maria Paola Tallini e Umberto Vanella, hanno espresso grande soddisfazione per la riuscita dell’evento (nonostante i molteplici vincoli organizzativi), ringraziando tutti coloro che hanno condiviso questo importante evento dei due Clubs, con particolare riferimento ai propri soci intervenuti.
In un’ottica di naturale continuità tra le attività degli anni sociali, la cerimonia di Conferma del Gemellaggio verrà celebrata a Siracusa nell’anno sociale 2017/18, ed il relativo Patto verrà sottoscritto dai futuri presidenti.
Anche questo Patto di Amicizia è motivo di gioia, orgoglio ed entusiasmo, ma soprattutto è una conferma del nostro essere Lions!

View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeId13611949b2



Raccogliendo le indicazioni del Comitato per le Relazioni con le Associazioni Ambientaliste del Distretto 108 Yb Lions (istituito dal Governatore Vincenzo Spata nell'anno di servizio del Centenario 2016 – 2017), il Lions Club Siracusa Eurialo ha sottoscritto un importante protocollo di intesa con la Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA), associazione senza fini di lucro di protezione ambientale a carattere nazionale riconosciuta dal MATTM.

La firma ufficiale del protocollo di intesa, approvato dagli organi deliberativi del LC Siracusa Eurialo e di SIGEA, ha avuto luogo il 23 maggio 2017 presso il 7° Istituto Comprensivo “Costanzo” di Siracusa, in occasione dell’evento “A scuola di Ambiente”,  organizzata dal Lions Club Siracusa Eurialo con il patrocinio gratuito dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia e della Società Italiana di Geologia Ambientale.

Il Presidente del Lions Club Siracusa Eurialo dott. Umberto Vanella ed il consigliere nazionale di SIGEA dott. Michele Orifici hanno siglato un impegno triennale

“Non dimentichiamo -ha affermato il presidente Umberto Vanella, promotore di questa iniziativa- che uno degli scopi del Lions Clubs International, di cui ricorre quest’anno il Centenario dalla sua fondazione, è attuare opere con finalità di solidarietà sociale finalizzate al miglioramento delle condizioni di vita dei popoli da conseguirsi anche attraverso la tutela ambientale. Con questo protocollo e con l’adesione come socio abbiamo inteso avviare con SIGEA un rapporto di collaborazione volto alla ideazione e realizzazione di progetti condivisi in materia di protezione dell’ambiente e diffusione della cultura ambientale, come punto di partenza per la collaborazione di altri soggetti pubblici e privati che vorranno contribuire al raggiungimento degli obiettivi del protocollo, anche attuandone alcune azioni specifiche.”

“SIGEA è un’associazione nazionale che opera, anche attraverso le delegazioni regionali, per favorire il progresso, la valorizzazione e la diffusione della geologia ambientale, stimolando la collaborazione interdisciplinare nelle attività conoscitive e applicative rivolte alla tutela ambientale e alla difesa del suolo -ha dichiarato Michele Orifici, consigliere nazionale SIGEA che su delega del presidente Antonello Fiore ha sottoscritto il protocollo-. La scuola rappresenta uno degli ambiti in cui è proficua l’attività di diffusione in materia di tutela ambientale, attraverso mostre, dibattiti e iniziative di carattere culturale ed applicativo. I collegamenti con altre associazioni e istituzioni nazionali e internazionali  aventi obiettivi comuni è una delle strategie di attuazione delle nostre finalità, ed protocollo sottoscritto con il Lions Club Siracusa Eurialo va inteso come un punto di partenza per un’azione di disseminazione sul territorio di iniziative specifiche, delle quali cureremo in sinergia l’individuazione di obiettivi, priorità, modalità, tempi e risorse al fine di conseguire, con una corretta pianificazione, il miglior risultato possibile.”

Il protocollo è stato altresì sottoscritto dal dott. Mario Distefano, componente del Comitato Lions Distretto 108Yb "Relazioni con le Associazioni Ambientaliste", su delega del responsabile dott. Salvatore Picciolo.

Hanno presenziato all’evento: il dirigente scolastico la prof.ssa Roberta Guzzardi e la dr.ssa Adriana Mincella dell’I.C. Costanzo; il presidente dott. Giuseppe Collura ed il consigliere dott. Calogero Cannella dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia; il vice presidente ing. Santo Gallo ed una una delegazione di soci del Lions Club Siracusa Eurialo.

 

 

In attuazione del service distrettuale “Rischio idrogeologico - I Lions per la cultura della prevenzione del territorio”, il 23 maggio ha avuto luogo la manifestazione “A scuola di ambiente”, organizzata dal Lions Club Siracusa Eurialo presso il 7° Istituto Comprensivo “Costanzo” di Siracusa, con il patrocinio gratuito dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia e della Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA).

Ha così fatto tappa a Siracusa la “Campagna divulgativa della cultura di Protezione Civile e consapevolezza dei rischi naturali per UNA BUONA PREVENZIONE” promossa dall’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia nelle scuole siciliane.

Il dott. Giuseppe Collura, presidente dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia, ha illustrato a 50 giovani allievi di prima media chi è e cosa fa il geologo, e quanto sia importante il suo ruolo nel dire dove può farsi un’opera e dove no, sottolineando che la natura, quando viene privata del suo spazio naturale dall’invasiva azione costruttiva dell’uomo, prima o poi lo spazio se lo riprende, e purtroppo con quegli eventi che comunemente sono chiamati calamità naturali.

Il dott. Michele Orifici, consigliere nazionale SIGEA, ha sottolineato l’importanza di incontrare dei giovani così interessati e già coinvolti nelle squadre di protezione civile istituite a scuola (“aprifila” e “chiudifila”), quindi già padrone degli elementi basilari della gestione di un’emergenza, plaudendo alla scelta della scuola di individuare questo gruppo di partecipanti ai quali verrà quindi chiesto di trasferire nelle loro classi le nozioni apprese.

La didattica è stata quindi curata dal dott. Calogero Cannella, consigliere dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia e coordinatore della relativa Commissione Protezione Civile: con un linguaggio semplice ma incisivo, ha saputo catalizzare l’attenzione dei partecipanti per oltre un’ora sui temi del rischio idrogeologico (alluvioni) e del rischio sismico (terremoti), tra dialoghi, domande e visione di cortometraggi tematici, tra cui quelli del celeberrimo “Civilino”.

Hanno altresì presenziato all’incontro il dirigente scolastico prof.ssa Roberta Guzzardi, il presidente del  Lions Club Siracusa Eurialo dott. Umberto Vanella (anch’egli geologo), nonché soci ed officers del Club.


View the embedded image gallery online at:
http://www.lionseurialo.org/a-s-2016-17#sigFreeIdce078ed575









 

Certe volte le coincidenze non nascono a caso.
E il giorno migliore in cui organizzare un evento di educazione e divulgazione ambientale si è rivelato essere proprio il 23 maggio 2017, anniversario di una delle pagine più tristi della storia siciliana ed italiana, ossia la strage di Capaci, in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

In tale occasione, il Lions Club Siracusa Eurialo ed il 7° Istituto Comprensivo “Costanzo” di Siracusa hanno celebrato la messa a dimora della piantina di carrubbo donata alla scuola dal Governatore del Distretto 108Yb Lions dott. Vincenzo Spata in occasione del Lions Day di Circoscrizione tenutosi a Siracusa lo scorso 05 marzo, quale partecipante al concorso “Un poster per la pace”.

Un simbolo, il carrubbo: “sempreverde, rigoglioso, longevo, imponente e resistente” come affermato dal Governatore Spata che lo ha scelto come emblema nell’anno del centenario, ma anche il simbolo della lotta alla mafia.

In occasione della manifestazione “A scuola di ambiente”, hanno presenziato alla posa curata dagli allievi della prima media il dirigente scolastico prof.ssa Roberta Guzzardi, il presidente del  Lions Club Siracusa Eurialo dott. Umberto Vanella, il presidente dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia dott. Giuseppe Collura, il consigliere dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia dott. Calogero Cannella, il consigliere della Società Italiana di geologia Ambientale (SIGEA) dott. Michele Orifici.




Condividendo ancora una volta il sentimento di rinnovamento e rafforzamento dei rapporti tra i club gemelli, i Lions Clubs Siracusa Eurialo e Catania Alcantara (già Giardini Naxos Valle dell’Alcantara) hanno condiviso il service distrettuale “I Lions per la cultura della prevenzione del territorio - Tutela del paesaggio, del patrimonio culturale e dell’identità territoriale” trascorrendo una giornata conoscendo in modo diretto uno dei beni ambientali e paesaggistici più noti della Sicilia: l’Etna, il vulcano che con il suo parco è oggi Patrimonio dell’Umanità Unesco.

40 tra soci ed accompagnatori dei due clubs hanno trascorso la domenica 21 maggio tra Nicolosi e Zafferana, vivendo “u Mungibbeddu” dentro e fuori, sotto la sapiente guida del dott. Carmelo Bucolo, speleologo e biologo libero professionista, alla quale ha fatto da prologo una descrizione della storia geologica del vulcano curata dal presidente del Lions Club Siracusa Eurialo Umberto Vanella (geologo).

Prima tappa di vero impatto: elmetto in testa e tutti dentro la grotta vulcanica denominata "Grotta Lunga", una tra le molte testimonianze di ingrottamenti lavici. Una lezione “al buio” nella “pancia del vulcano” che ha fatto assaporare in modo inedito la bellezza che da mezza Sicilia è visibile a grande distanza.

A seguire, una tranquilla passeggiata su un sentiere sul Monte Nero degli Zappini, tra antiche colate laviche e boschi di larici. Vecchie colate sovrapposte, con le testimonianze dei primi tentativi di protezione civile di deviazione di una colata, con annesse le cave di estrazione dei blocchi per la creazione delle “barriere” al fiume di lava.

Infine, un panorama mozzafiato quello goduto dai partecipanti a 1960 metri nella passeggiata a tutto tondo sul ciglio del cratere Silvestri al Rifugio Sapienza, tra enormi bombe laviche e un tappeto di scorie, evidenza della forza esplosiva espressa dal vulcano nelle sue eruzioni di tipo stromboliano.

Sebbene il Rifugio Sapienza porti le cicatrici delle due devastanti eruzioni del 1983 e del 2001, gli abitanti considerano l’Etna un “monte buono”, perché ha permesso di poter vivere su questo monte e di poter comunque reagire alla potenza eruttiva del vulcano.

Alla tutela di questo paesaggio, arricchito dalle peculiarità della flora e della fauna e che si afferma altresì con il riconoscimento del Parco dell’Etna come Patrimonio dell’Umanità Unesco, si associa la tutela del patrimonio culturale ed immateriale che è andato a crearsi intorno all’Etna: le prelibatezze enogastronomiche, le arti ed i mestieri anche usando la pietra lavica, il tutto ripercorso lungo un itinerario a Zafferana Etnea che si è concluso al Museo degli Antichi Mestieri, ospitato presso la biblioteca comunale della cittadina etnea: una straordinaria eredità della storia siciliana degli abitanti del vulcano.

Una esperienza di naturalismo sul campo, ma soprattutto una conferma di un Patto di Amicizia tra i due clubs che con questi scambi si rinnova.






Facebook

Seguici su