Benvenuti!
Sito ufficiale del Lions Club Siracusa Eurialo. WE SERVE dal 1991
Melvin Jones
Nel 1917 ha fondato il Lions Clubs International
La Sfida di service del Centenario è vinta!
Obiettivo raggiunto! Servite più di 200 milioni di persone nel mondo!
Noi siamo LIONS!
Diventare un LION significa servire la propria comunità
Essere Lions, oggi
vuol dire partecipare attivamente alla vita locale
Essere Lions, oggi
vuol dire essere impegnato e generoso
Essere Lions, oggi
vuol dire coltivare la solidarietà
Essere Lions, oggi
vuol dire dedicare tempo ad aiutare

In occasione della Pasqua il Lions Club Siracusa Eurialo è andato in visita di auguri al Cenacolo Domenicano di Solarino per incontrare i bambini e le ragazze che sono ospitati e che in parte il club aveva conosciuto il 18 dicembre scorso durante la serata per gli Auguri di Natale; l’iniziativa rientra nel service multidistrettuale “una mano a chi ne ha bisogno”. La presidente Ilaria Garretto, accompagnata dai soci Alberto Leone, Giuseppe Campisi, Nuccio Cicciarella, Donato Infantino e Umberto Vanella, ha portato in dono un uovo di Pasqua a nome del Club a ciascuno degli ospiti e, in aggiunta, il socio Giuseppe Campisi ha consegnato diverse casse di generi alimentari provenienti dall’azienda agricola OPAC, la cui generosità è già nota per simili donazioni ai bisognosi durante i periodi cruciali della pandemia. L’incontro ha rinnovato l’amicizia personale che si è instaurata con la direttrice Suor Roberta Bertolino e con le educatrici del Cenacolo; per i piccoli e giovani ospiti è stato un pomeriggio di festa perché si sono trovati al centro dell’attenzione da parte di persone del mondo esterno dal quale hanno subito in passato disattenzioni, se non maltrattamenti, e che invece, con questo nostro semplice gesto, ci si augura possa essere da loro percepito diversamente. E’ questo, in definitiva, il senso del service “una mano a chi ne ha bisogno”: piccoli gesti che richiedono un minimo impegno da parte del donatore ma che trasportano un contenuto di umanità a volte sorprendente.





 

Condividi questo articolo

Facebook

Seguici su

  

Cookies

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque altro suo elemento, si acconsente all'uso dei cookie. Leggi la 
informativa sui cookie